..bell’impresa 🎶

 
Non si sa come saranno domani i venti, spero meglio di stasera. Quel che conta è l’oggi. Quelle infinite lineette spezzettate che mi hanno tenuto compagnia tutt’al dí. On the road sul serio, breve ma intensissimo…e sicuro che un altro paio di ovvietà le butto giù prima della fine. 

Insomma, tra “pericoli” di nevicate e timori di resistenza veicolare, alla fine i problemi sono stati totalmente diversi dalle attese: i ritorni dei francesi in massa che han deciso di far la partenza intelligente e tornare il sabato dalle feste😳; il diluvio universale che mi ha sbeffeggiato daGinevra fin quasi a Parigi e soprattutto nella parte finale da Lisieux a BorgoCaro; il navigatore che ha deciso di abbandonarmi più o meno a Chalon S Salon obbligandomi ad orientarmi coi muschi e a chiedere notizie come un viandante medievale; ma soprattutto i mille bouchons che mannaggialloro mi hanno fatto perdere quasi 3ore in totale. 

Meglio non essere pedante, voglio dire mio nonno si faceva gli stessi km per andare giù (e in Francia non c’è la Salerno-Reggio Calabria!!) senza mettersi a scrivere post alla Ulisse: “Cherbourg, la mia Itaca!”. Però se c’è una cosa che le sue figlie, di mio nonno dico, si ricordano di quei viaggi solo le esperienze musicali: 20 ore ad ascoltare Nicola di Bari. Ecco, siccome vorrei evitare che le future generazioni ripercorrano lo stesso atroce supplizio, lascio la mia testimonianza, anche solo per dire che un modo diverso c’è, è possibile. Sono alcune delle cose che ho ascoltato, considerando che ci si è messi a ballare alle 5 del mattino..

  1.  Leonard Bernstein, Barber Adagio (perché bisogna svegliarsi dolcemente)
  2. Libor PeÅ¡ek – ouvertures (perché Il flow procedeva bene)
  3. Ryuichi Sakamoto – Merry Christmas Mr Lawrence (perché comunque all’imbocco del Tunnel del Bianco c’è ancora l’albero di Natale)
  4. Soul&Pimp sessions – Makuroke (perché a questo punto serviva un’Oriente più dinamico)
  5. Antibalas РMoney (perch̩ a quel punto ero gasatissimo)
  6. Santana РSoul Sacrifice (perch̩ lo presagivo il sacrificio)
  7. Bob Marley – Pinky Raggae Party (perché servono buoni propositi per l’anno nuovo)
  8. Faithless – insomnia (Perché..era un desiderio più che altro)
  9. Us3 РCantaloop (perch̩ i classici non muoiono mai)
  10. Ludacris&Nate Dog- I got hoes (Perché il passo all’hiphop è breve)
  11. Cool Caddish РA Cagliari (perch̩ si)
  12. Lucio Dalla Рdisperato stomp (perch̩ una parentesi italiana come si deve andava fatta)
  13. Zucchero – Spirito DiVino(tutto!) (perché mi ha tirato su nel momento più difficile!)
  14. Beatles – Strawberry Fields ( perché dopo Caen “nothing is real”
  15. Eddy Mitchell -Hero (serve dire perché?)

Perché 15? Uno all’ora 😉

Buona notte.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...